Informazioni >> Cause e Prevenzione >> Prevenire le emorroidi

Prevenire le emorroidi

La prolematica delle Emorroidi è una patologia largamente diffusa sopratutto nei paesi con economie più sviluppate. Infatti nella popolazione mondiale, la possibilità di insorgenza della malattia delle Emorroidi è tutt’altro che rara: si ritiene che circa il 50% degli individui svilupperà la condizione di malattia delle Emorroidi nell’arco della propria vita. E’ evidente dunque che le abitudini e lo stile di vita tipico dei paesi occidentali agevola fortemente l’insorgere di questa problematica. Vediamo dunque quali possono essere le modalità per prevenire le Emorroidi.

Alimentazione per previre le Emorroidi

Il prolasso del rivestimento interno del retto (mucosa), determina nel corso del tempo il caratteristico sanguinamento misto a bruciori e dolori ai danni dell’apparato rettale. È necessario, quindi, porre l’attenzione sulla consistenza delle feci, perché se morbide e voluminose contribuiscono al corretto funzionamento del sistema retto-anale. Le feci dure o diarroiche che si verificano a lungo nel tempo, causano delle infiammazioni che portano inevitabilmente a emorroidi. Per un buon transito intestinale, anche lo specialista proctologo, vi consiglierà di curare in particolar modo l’alimentazione. Sì, perché i cibi ricchi di acqua e fibre contribuiscono a prevenire la comparsa della malattia emorroidaria.

Acqua a volontà e fibre

È buona norma bere almeno due litri di acqua al giorno, non solo per la prevenzione delle emorroidi, ma per contribuire al benessere di tutto il corpo. Privilegiate acque ricche di sali minerali che favoriscono la digestione e il conseguente svuotamento del tratto intestinale.
Le fibre alimentari (verdura, frutta, cereali e legumi) sono essenziali nell’alimentazione quotidiana poiché, se assunte nella giusta quantità, garantiscono una corretta regolarità intestinale. Può capitare, infatti, che l’eccessivo ingerimento di fibre porti a problemi intestinali che ne annullerebbero i benefici. Inoltre, esistono alimenti che stimolano la circolazione (es. frutti di bosco) e altri con proprietà antinfiammatorie (es. aglio).

Alimenti sconsigliati

Ogni organismo reagisce in maniera differente all’assunzione di determinati cibi. Di seguito, abbiamo stilato una serie di alimenti che potrebbero causare infiammazioni:

  • caffè, cioccolata e dolci in generale;
  • pane, pizza e prodotti contenenti lievito;
  • limone, riso e tutti i cibi con caratteristiche astringenti.

Mediante questi semplici accorgimenti alimentari sarà possibile tenere alla larga le emorroidi; in caso contrario, sarà utile rivolgersi ad un esperto proctologo che potrà valutare il vostro caso, fornendo delle soluzioni specifiche per la risoluzione del problema.

Evitare una vita sedentaria

Il lavoro sedentario è delle maggiori cause che favoriscono l’insorgenza di Emorroidi. In tale condizione infatti si favorisce il ristagno venoso sia a livello anale sia a livello rettale. E’ assolutamente consigliato quindi, al fine di prevenire l’insorgenza della problematica delle Emorroidi, insieme ad una dieta corretta, il ricorso ad attività fisita anche leggera.

Assecondare lo stimolo all’evacuazione

La scorretta abitudine nel non assecondare subito lo stimolo all’evacuazione è uno dei fattori che, uniti ad una scorretta alimentazione ed a una vita sedentaria, favorisce l’insorgenza delle Emorroidi. Tale situazione, se protratta nel tempo, tende a rendere la consistenza delle feci più dura rendendo quindi più difficoltoso il processo di espulsione delle stesse. Di conseguenza un processo più faticoso per la parete anale nell’espellere le feci può portare nel tempo a generare condizioni favorevoli all’insorgenza della problematica Emorroidale.

Articoli di Approfondimento

I nostri centri